[e]Design Festival torna a settembre // Scarica il programma // [e]Design Festival torna a settembre // Scarica il programma //
  [e]Design Festival torna a settembre // Scarica il programma // [e]Design Festival torna a settembre // Scarica il programma //

    Estetica & Etica. Design, artigianato, impresa



A cura di Luciano Setten, Chiara Alessi, Mario Gemin, Ennio Bianco e con la collaborazione di ADI Veneto e Trentino Alto Adige.
80 piccole storie 

La mostra indaga, attraverso un’ottantina di progetti di culto, un secolo di storia italiana. Dal Bacio Perugina all’evoluzione delle divise griffate delle hostess di Alitalia, dalla cartellonistica antifortunistica di Eugenio Carmi per Italsider al cane a sei Zampe dell’Eni, dalla cartelletta trasparente tecnica con manico di HM al Trattopen, dalla bottiglietta del Campari disegnata da Depero alle suole che scalarono il K2 con Vitale Bramani (Vibram), l’attenzione è volta a costruire un inventario dell’Italia del design, della moda, della grafica, dell’artigianato del Novecento raccontata in progetti così universali da sembrare essere stati sempre lì, così popolari da sembrare anonimi, e invece nati per mano di alcune delle più brillanti menti del nostro paese in un’epoca in cui intellettuali, tecnici, teorici e imprenditori lavoravano uniti alla costruzione di un’immagine.

Si tratta di veri e propri simboli che hanno determinato nel tempo e nella geografia l’identità italiana, nella convinzione che il cuore antico di questo paese, che ne costituisce la storia unica, sia anche il vettore del futuro. Una collezione di immagini, oggetti e storie senza fini nostalgici, né celebrativi, in cui il registro aneddotico convive con quello storico, la curiosità con la voce dei protagonisti, l’archivio con il pop.

All’interno del percorso espositivo una sezione dedicata all’AI ART e al DIGITAL ART FOR BRANDING dialogherà con gli oggetti dei designer selezionati.

Per ogni progetto verrà trovata una chiave narrativa che restituisca l’aspetto più interessante: dalla video intervista all’immagine pubblicitaria, dal brevetto all’oggetto tridimensionale con cui il pubblico sarà invitato a interagire.

A ogni opera sarà affiancato un breve prezioso testo autorale che costituirà materiale editoriale del catalogo ad affiancare la mostra.